in cucina con Carmen
HOME | CONTATTAMI | SERVIZI | SHARE ON:
ANTIPASTI & Co PRIMI SECONDI DOLCI SCUOLA DI CUCINA CHEF A DOMICILIO, CATERING ED EVENTI

RICETTE: ANTIPASTI & Co     2015-12-28

Pizza di scarole napoletana

 

INGREDIENTI: (per 6/8 persone)

 

650 g di farina “00”

350 g di acqua

40 g di olio EV

15 g di sale

10 g di lievito di birra

Per il ripieno:

1 ½ kg di scarola liscia

3 spicchi di aglio

1 bicchiere di olio EV

200 g di olive di Gaeta denocciolate

100 g di capperi di Pantelleria dissalati

2 cucchiai colmi di pinoli tostati (al forno 220° o in padella con un filo d'olio)

100 g di uvetta ammollata in acqua calda

10 - 12 filetti di acciughe sott'olio

Peperoncino (facoltativo)

Sale e pepe q.b.

 

PROCEDIMENTO:

 

Disporre la farina a “fontana”, aggiungere l’olio, l’acqua in cui avremo sciolto il lievito e cominciamo ad impastare. Uniamo, infine il sale (ricordiamo che il sale va messo sempre lontano dal lievito!!!). Amalgamiamo bene il tutto e riponiamo la pasta a lievitare al caldo, in una terrina coperta con un canovaccio.

Nel frattempo, mondare e lavare le scarole, lessare in acqua salata per circa 2-3 minuti. Scolare, passare in acqua e ghiaccio per bloccare la cottura (o semplicemente in acqua fredda). Dopo averle strizzate per bene, le tritiamo grossolanamente.

Ammollare l’uvetta in acqua tiepida, scolarla ed asciugarla. Sminuzzare i capperi e le olive.

In un ampio tegame, scaldiamo l’olio con l’aglio tritato e un po’ di peperoncino (facoltativo), far soffriggere a fuoco vivace; eliminare l’aglio, aggiungere i filetti d’acciughe e farli sciogliere nell’olio caldo, aggiungere le olive denocciolate e i capperi, dopo due minuti i pinoli e l’uvetta ed infine le scarole ben strizzate, condire con sale e pepe, abbassare la fiamma ed ultimare la cottura mescolando di tanto in tanto.

Stendere la pasta dello spessore di 4 mm e foderare una teglia di 26 cm facendola debordare leggermente; distribuire il ripieno. Stendere la pasta rimasta, ricoprire il composto e piegare insieme i bordi formando un cordoncino, bucherellare la superficie con i rebbi della forchetta e spennellare con l’olio rimasto.

Cuocere in forno pre-riscaldato per circa 30 minuti a 200°.

Una volta che la pizza sarà cotta, estrarla dal forno farla intiepidire prima di porzionarla e servire.

IL TOCCO IN PIU’: volendo al ripieno si può aggiungere del parmigiano o del pecorino grattugiato.

L’ALTERNATIVA: se non si vuole aspettare che si intiepidisca per tagliarla, consiglio di fare delle monoporzioni a forma di calzone.