in cucina con Carmen
HOME | CONTATTAMI | SERVIZI | SHARE ON:
ANTIPASTI & Co PRIMI SECONDI DOLCI SCUOLA DI CUCINA CHEF A DOMICILIO, CATERING ED EVENTI

RICETTE: SECONDI     2016-03-29

Polipetti alla Luciana

 

La famosa e gustosa ricetta del “Polpo alla Luciana” ha origini molto antiche.

Ogni giorno, un gruppo di vecchi pescatori si recava al borgo marinaro di Santa Lucia (all’epoca anche rifugio dei contrabbandieri di sigarette) per pescare i polipi o polpi, utilizzando la cosiddetta “tecnica dell’anfora”. Di sera ponevano sott’acqua piccole terracotte e sassi bianchi; di mattina erano piene fino all’orlo di polipi pronti per essere cucinati. Tornavano a casa soddisfatti e si apprestavano a cucinarli, seguendo una ricetta molto semplice ma allo stesso tempo gustosa. Tagliavano i polpi a pezzi grossolani e li lasciavano cuocere lentamente nel loro stesso liquido. Era d’obbligo utilizzare una casseruola di terracotta per la cottura in modo da mantenere la temperatura costante e non bisognava mai aggiungere acqua né aprire il coperchio. Coprivano la casseruola, munita di coperchio, con un panno umido e lasciavano cuocere per circa 40 minuti. Gli ulteriori ingredienti venivano aggiunti a freddo. In genere servivano il polpo ben caldo in una tazza, aggiungendo il brodo della cottura. Man mano, nel corso del tempo, la ricetta ha subito delle modifiche: sono stati aggiunti altri ingredienti in modo da renderla ancora più saporita e gustosa.

 

INGREDIENTI: (per 4 persone)

 

1 kg di polpetti già puliti

500 g di pomodorini (in barattolo)

2 spicchi di aglio

1 peperoncino

1 cipolla ramata di Montoro

Olive nere q.b.

Capperi di Pantelleria

Sale, olio EVO e pepe q.b

 

PROCEDIMENTO:

 

Disponete i polpetti a testa in giù, uno vicino all’altro, in un tegame da 30 cm di diametro, preferibilmente di alluminio. Aggiungete un filo di olio, un pizzico di pepe, uno spicchio di aglio tritato e un pizzico di peperoncino, coprite con il coperchio e fate cuocere a fuoco lento per circa 30 minuti (non aggiungete liquidi perché i polpetti cuoceranno nella loro stessa acqua).

Preparate il sugo: in un’altra padella fate rosolare l’aglio restante con un filo di olio, aggiungete i pomodorini, lavati e tagliati a metà, e fateli cuocere fino a metà cottura. Raccoglieteli nel tegame con i polpetti e aggiungete una manciata di olive nere e una di capperi; salate, rimettete il coperchio e lasciate cuocere per circa 20 minuti a fuoco lento.

Servite su biscotti di grano ammorbiditi in un’ infusione di acqua e olio o condite la pasta.