in cucina con Carmen
HOME | CONTATTAMI | SERVIZI | SHARE ON:
ANTIPASTI & Co PRIMI SECONDI DOLCI SCUOLA DI CUCINA CHEF A DOMICILIO, CATERING ED EVENTI

RICETTE: PRIMI     2016-06-22

Spaghetti alla Nerano

 

Piatto tipico locale, detto alla Nerano come il paese nel Comune di Massa Lubrense dove nasce negli anni ’50,quando la signora Rosa lo preparò nel suo ristorante per il principe di Sirignano, questo piatto semplice da realizzare, nel tempo è diventato una leggenda, ma non ci sono ingredienti segreti per preparare questa prelibatezza, il colore dorato è dato dalle zucchine rigorosamente fritte, la cremosità da un misto di formaggio locale stagionato e parmigiano ed il profumo dal basilico fresco.

Una vista mozzafiato da Palazzo Suriano (Vietri sul mare) mi ha ispirato nella scelta del primo di oggi. 

 

 

 

 

 

 

Spaghetti alla Nerano

 

INGREDIENTI:

 

320 grammi di spaghetti di Gragnano

50 g di burro

500 g di zucchine

50 g di parmigiano grattugiato

50 g di provolone del monaco

Basilico q.b.

Olio EV q.b.

Sale e pepe q.b.

 

PROCEDIMENTO:

 

Tagliare le zucchine a rondelle sottili (2 mm) e friggerle, poche per volta, in abbondante olio caldo lasciandole colorire.

Mettere in una ciotola capiente (preferibilmente di acciaio) le zucchine fritte, il basilico, il burro a fiocchetti e il pepe.

Cuocere gli spaghetti, scolarli molto al dente (conservando l’acqua di cottura della pasta) e trasferirli nella ciotola con le zucchine, aggiungere un po’ di acqua di cottura della pasta e amalgamare cospargendo la pasta con i formaggi grattugiati e rigirando fino a quando si sarà formata una cremina densa e profumata, servire caldissimi con ancora basilico fresco.

Scolate la pasta al dente, quindi mantecate con i formaggi fino ad ottenere un insieme omogeneo e profumate con abbondante basilico.

 

PS. Salare solo l’acqua di cottura della pasta, poichè i formaggi saranno già molto saporiti!!!

 

 

 

 

 

 

 

Cosa bere:

A questa ricetta va abbinato un bianco serio, acido e di corpo. La morte sua è il Greco di Tufo che ha un profilo olfattivo non complesso, però vino operaio molto efficace negli abbinamenti impegnativi.